Minori in affidamento

Esperienze, prassi, materiali
luca cervellati
Messaggi: 11
Iscritto il: mar set 29, 2015 3:00 pm

Minori in affidamento

Messaggioda luca cervellati » gio gen 14, 2016 10:46 am

La presente per confrontarsi rispetto alla casistica ed ai conseguenti effetti sull’ISEE della situazione dei minori in affidamento.

Normativa di riferimento
1. art. 3, comma 4, dpcm 159/2013
2. paragrafo 1.1.4. della parte 2 dell’allegato A del decreto direttoriale MLPS e MEF 363/2015
3. paragrafo 1.3 della parte 2 dell’allegato A del decreto direttoriale MLPS e MEF 363/2015
4. paragrafo 3.1 della parte 2 dell’allegato A del decreto direttoriale MLPS e MEF 363/2015
5. faq ISEE_CAF A_16 del 12/3/2015

Problematica
In particolare, l’aspetto da chiarire riguarda la completa equiparazione dei minori in affido temporaneo agli altri figli minori in relazione al conteggio o meno - qualora il genitore affidatario scelga di inserirli nel proprio nucleo familiare - degli stessi nella sezione “NUCLEI FAMILIARI CON ALMENO TRE FIGLI” del QUADRO A della DSU (qui si specifica di indicare il numero di figli degli stessi genitori, ovvero di uno stesso componente o del suo coniuge; vedi anche punto 3 delle norme soprariportate), considerate le diverse franchigie legate al numero di figli presenti nel nucleo familiare (canone locazione, patrimonio mobiliare ed immobiliare, oltre al valore della scala di equivalenza).
La norma di cui al punto 1 sopracitato definisce le due diverse casistiche dell’affido temporaneo e di quello preadottivo ed i conseguenti effetti sull’ISEE in termini di aggregazione al nucleo familiare del/i genitore/i affidatari(o).
La norma di cui al punto 2 sopracitato, apparentemente, sembra introdurre una differenziazione rispetto all’equiparazione agli altri figli minori in quanto esplicita questa caratteristica soltanto per i minori in affidamento preadottivo (...“Il minore in affidamento preadottivo si considera equiparato al figlio minorenne dell’affidatario...”).
Questa precisazione - combinata con la previsione, esplicitata nella norma di cui al punto 4 sopracitato, di un codice relativo alla relazione con il dichiarante solo per i minori in affidamento preadottivo ("MA") - ha creato dubbi rispetto alla completa parificazione dei minori in affido temporaneo agli altri figli minori, compresi quelli in affido preadottivo. Questo dubbio ha portato al quesito di cui al punto 5 sopracitato nel quale si prospettava la possibilità di codificare detti minori in affido temporaneo con la lettera "P". La risposta della faq medesima prevede, invece, la codifica "F" (figlio minore).
Questo sembra, pertanto e ancor più di quanto legato alla codifica "MA", equiparare i minori in affidamento temporaneo agli altri figli minori e, conseguentemente, prevederne il conteggio nella sezione “NUCLEI FAMILIARI CON ALMENO TRE FIGLI” del QUADRO A della DSU, con la relativa attribuzione di tutte le franchigie conseguenti.
Dal momento che abbiamo riscontrato, in DSU già attestate, comportamenti diversi rispetto alla interpretazione succitata, chiedo il parere della comunità in proposito.

stefanofranzon
Messaggi: 14
Iscritto il: mar ott 20, 2015 2:39 pm
Località: Concordia Sagittaria

Re: Minori in affidamento

Messaggioda stefanofranzon » ven gen 15, 2016 9:40 am

personalmente ritengo che vi siano sufficienti elementi per considerare il minore in affidamento temporaneo, che il genitore affidatario abbia ritenuto di inserire nel proprio nucleo, pienamente equiparato agli altri figli minori. Non mi pare che emergano, dall'analisi dei riferimenti, elementi che contraddicono tale impostazione. Io credo che non venga indicato, nel paragrafo 1.1.4, così come avviene per l'affidamento preadottivo, semplicemente perché in questo caso vi è la possibilità che il minore non faccia parte del nucleo e, se serviva, la FAQ citata lo conferma inequivocabilmente, a mio parere.
Credo che i diversi orientamenti riscontrati nelle DSU, siano da imputare soprattutto alla (eccessiva, a mio parere) complessità di questa nuova edizione dell'ISEE. Forse con il passare del tempo crescerà anche la familiarità con le norme che lo disciplinano e tutto andrà armonizzandosi, ma gli elementi di criticità sono moltissimi e complessi e prevedo quindi tempi piuttosto lunghi.
Buon lavoro a tutti

Roberta Tarlao
Messaggi: 1
Iscritto il: lun mar 14, 2016 5:24 pm

Re: Minori in affidamento

Messaggioda Roberta Tarlao » mer ott 11, 2017 8:40 am

Buongiorno!
Mi domandavao, relativamente ai minori in affidamento che fanno il nucleo a sè, devono quindi avere un ISEE cioè qualcuno lo deve fare per loro, oppure automaticamente si considerano a ISEE 0?
Grazie
RT


Torna a “La Comunità di Pratica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron