ISEE Residenziale

Esperienze, prassi, materiali
Paolo Profeti
Messaggi: 19
Iscritto il: lun giu 15, 2015 3:27 pm

ISEE Residenziale

Messaggioda Paolo Profeti » gio ott 22, 2015 5:10 pm

Vi riporto il messaggio di una collega inviato in forma di posta privata
cabiddu marcellina ha scritto:Buongiorno a tutti, vorremmo condividere un grosso dubbio relativo al calcolo della compartecipazione al costo della retta sociale da parte di un cittadino.
anziono solo con una pensione di 6000€ (riportata nell'ISEE) ricoverato in RSA da 4 anni. la persona ha sempre pagato una parte della retta con una integrazione da parte del Comune. la partecipazione del cittadino è aumentata da ottobre 2014 mese dal quale ha iniziato a percepire l'assegno di accompagnamento ( dato non riportato nei redditi dell'ISEE perchè non presente nel 2013 ?).
Con il nuovo ISEE al signore sono state applicate le detrazioni ( il calcolo delle detrazioni non è presente nella DSU pertanto per noi non comprensibile!!!) pari a € 18600,00.
Pertanto il suo nuovo ISEE è pari a 0. Che tipo di calcolo di compartecipazione possiamo fare a questa persona oggi che ieri ha sempre pagato la sua parte di retta senza problemi??
La domanda pertanto è relativa a quanto sia corretto che una persona sola detragga le spese per l'RSA, mentre è comprensibile che possano pesare sulla quota aggiuntiva quando presente.
Se il calcolo è invece corretto crediamo che i bilanci degli enti gestori salteranno presto!!!
grazie per qualunque risposta ci possiate dare
Servizio Sociale Comune di Terranuova Bracciolini

Per quanto riguarda l'ISEE Sociosanitario residenziale e le detrazioni corrispondenti il DPCM è chiaro:
"non si applicano le detrazioni per le spese di collaboratori domestici e addetti all’assistenza personale o per la retta dovuta per il ricovero".
Difficile esprimersi sulla singola fattispecie, anche se, in caso si riscontrino molte DSU del genere, il rischio per i Comuni è reale.

stefanofranzon
Messaggi: 14
Iscritto il: mar ott 20, 2015 2:39 pm
Località: Concordia Sagittaria

Re: ISEE Residenziale

Messaggioda stefanofranzon » ven ott 23, 2015 11:00 am

in ogni caso, anche le sole detrazioni per la non autosufficienza (€ 7.000) abbatterebbero completamente il reddito, almeno finché non entrerà a far parte del computo anche l'indennità di accompagnamento.

Di Trio Daniela
Messaggi: 1
Iscritto il: mer apr 27, 2016 9:46 am

Re: ISEE Residenziale

Messaggioda Di Trio Daniela » mer giu 08, 2016 11:55 am

Buongiorno,
scrivo riguardo il calcolo della compartecipazione, da parte di un adulto non autosufficiente, in struttura residenziale.
Non credo di scoprire niente di nuovo nel fatto che in caso di persona sola, con una sua pensione e magari anche accompagnamento, per effetto delle detrazioni operate dalla nuova disciplina ISEE, tutto il carico della spesa sociale grava sul comune, mentre il ricoverato, che non ha spese né persone a carico, si vede accreditare totalmente (o per lo meno per una cifra considerevole), la somma che riscuote mensilmente.
Perché lasciare al ricoverato la quasi totale disponibilità mentre il comune deve pagare totalmente?
E' possibile, aggirare, prevedendo in un regolamento ad hoc un diverso trattamento?
E se non è possibile, possiamo come comunità Anci farci promotori di una modifica del regolamento Isee in tal senso?
Grazie e buon lavoro
Daniela Di Trio
Ufficio Sociale
Comune di Altopascio


Torna a “La Comunità di Pratica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron